Liceo Statale Vincenzo Monti Piazza Sanguinetti, 50 - 47521 Cesena (FC) - Tel. 0547/21039
PEC: fopc030008@pec.istruzione.it - E-mail: info@liceomonticesena.gov.it
Progetto "STOP ALLO SPRECO"

Progetto “STOP allo spreco: il gusto del consumo consapevole”

Il nostro Istituto ha preso parte al progetto “STOP allo spreco: il gusto del consumo consapevole” con le classi 3 Bc, 3 Es e 3 As. Progetto pilota di educazione agro-alimentare che ha coinvolto scuole, fattorie didattiche e cittadini. Un progetto voluto dall’Assessorato Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Emilia-Romagna, finanziato con i fondi della Legge Regionale n.29/2002, patrocinato dall’Ufficio Scolastico Regionale e gestito da Alimos Soc. Coop di Cesena.

Obiettivi e argomenti del progetto sono stati: come fare la spesa, cosa acquistare, come sistemare nel frigorifero i cibi?  Come evitare che gli alimenti siano da buttare perché li abbiamo fatti scadere dimenticandoli in frigo o in uno scaffale?

Da queste domande semplici, ma utili per modificare il proprio stile di vita e di alimentazione, ha preso avvio il progetto con l’intento di far maturare nei ragazzi l’importanza della scelta alimentare e di consapevolizzarli sul VALORE del CIBO che è seme, terra, acqua, sole, fatica e competenza, nutrimento, gusto, cultura.

Queste alcune delle reazioni raccolte dagli studenti che hanno partecipato al progetto:

“Il progetto è stato molto interessante e formativo, sia nella lezione teorica sia nella parte pratica e ci ha coinvolto personalmente e in modo attivo. L’aspetto che ci è piaciuto di più è stato la realizzazione delle tapas, perché in quel momento abbiamo messo in pratica quanto imparato durante la lezione teorica e abbiamo collaborato per un unico obiettivo: ridurre gli sprechi.”

“Molto, molto bello e coinvolgente, grazie alle modalità interattive e all’entusiasmo dell’operatrice che ci ha guidato con passione all’analisi degli sprechi in ambito alimentare e alle azioni che ognuno di noi può mettere in atto nella quotidianità per fare qualcosa.”

“Un progetto educativo e molto interessante che ha aiutato noi alunni a renderci conto di quanto cibo venga sprecato ogni giorno e di quanto sia importante fare educazione e prevenzione in ambito alimentare; consigliamo di realizzarlo ancora, magari con un maggior numero di ore.”

“Progetto molto utile, mi ha fatto riflettere su quanto cibo effettivamente sprechiamo ogni giorno senza neanche rendercene conto. Di sicuro è nato in me il desiderio di stare più attenta in casa e cercare di recuperare il più possibile.”

“A mio parere il progetto è stato ben organizzato in modo da non risultare noioso o banale, parlando di argomenti tanto quotidiani quanto importanti. Un’iniziativa interessante e genuina, che è poi risultata divertente ed effettivamente utile.”

“Progetto interessante e costruttivo, svolto in modo molto coinvolgente e anche divertente. Mi ha mostrato quante cose vengono sprecate senza che noi ce ne accorgiamo! Prendo questo progetto come un aiuto a migliorare giorno per giorno, stando attenta e cercando di evitare questi continui sprechi.”

“Ho trovato il corso molto utile e divertente, e credo sia stata un'esperienza extrascolastica molto gradevole che consiglierei a chiunque.”

“Il progetto contro lo spreco alimentare è stato utile perché ricco di spunti su come preservare una delle risorse più preziose. È stato anche un'occasione di collaborazione durante il laboratorio. L'unico punto a sfavore è stato il non trattare di argomenti più scientifici, come possono essere i dati statistici dello spreco o il processo della decomposizione degli alimenti.”

“Il progetto è stato efficacie per quanto riguarda il diffondere la conoscenza di realtà volta alla riduzione dello spreco alimentare, ma ha mancato un punto fondamentale: perché non bisogna sprecare cibo?”

“Ho trovato il progetto molto interessante sia dal punto di vista didattico che teorico, ma sono al quanto dispiaciuta riguardo alle soluzioni illustrate per non sprecare il cibo.

Penso che le confezioni di plastica siano un espediente non efficace, poiché il grande impatto che ha la plastica sul nostro pianeta è spaventoso non essendo degradabile in un tempo breve.”

 

 


Ultima modifica 12 aprile 2019 da FRANCESCO GIUSTI

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.