In piedi davanti ad una donna


Il 25 Novembre è stata la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Le storie di donne vittime di violenze fisiche, verbali e psicologiche si interfacciano sempre più con la nostra quotidianità: nonostante l’eco di queste problematiche sia sempre più ampio, spesso rimaniamo indifferenti considerando queste realtà lontane da noi. Donne la cui dignità viene calpestata da uomini piccoli che utilizzano la violenza per sentirsi grandi, donne che vengono emarginate dalla scena politica, lavorativa e sociale perché ritenute non all’altezza di sostenere il confronto col genere maschile, donne la cui bellezza viene sfigurata, la cui identità viene rinnegata, il cui valore viene annullato. La società argina ma non risolve il problema: perché fornisce alle donne gli strumenti per difendersi dalla violenza, tuttavia non insegna agli uomini a non compierla. Prima di insegnare come proteggersi bisognerebbe educare all’amore per creare relazioni in cui le mani vengono alzate solo per accarezzarsi.

Per tutte le violenze consumate su di Lei, per tutte le umiliazioni che ha subito, per il suo corpo che avete sfruttato, per la sua intelligenza che avete calpestato, per l’ignoranza in cui l’avete lasciata, per la libertà che le avete negato, per la bocca che le avete tappato, per le ali che le avete tagliato, per tutto questo: in piedi Signori, davanti a una Donna!
William Shakespeare

(4E Scienze Umane)

 

Video "La violenza è violenza"

Ultima modifica il 27-10-2020 da STELLA RICCI