Studenti profughi dall’Ucraina. Contributi alla riflessione pedagogica e didattica delle scuole

Il 4 marzo 2022, nota prot. n. 381, il Ministero è intervenuto per fronteggiare l’emergenza
umanitaria in corso, con prime indicazioni concernenti l'accoglienza scolastica di quanti in età scolare sono in fuga dall’Ucraina devastata dalla guerra.
Si rende ora necessario affrontare in maniera maggiormente riflessiva e strutturata l’accoglienza nelle istituzioni scolastiche dei tanti studenti profughi, consapevoli che gli arrivi proseguiranno e che le devastazioni in corso comporteranno, probabilmente, lunghi tempi di permanenza nel nostro Paese. A questi fini, con la presente nota si offrono spunti alla riflessione didattica e pedagogica delle scuole.

Per approfondimenti vedi in allegato la nota del Capo Dipartimento Versari, sugli studenti profughi dall'Ucraina.

La nota è meritevole di attenzione, al di là della tematica specifica.

Ultima modifica il 04-04-2022 da SARA BELLAGAMBA