Uscita a Firenze 3Ac

In seguito a due anni colmi di ostacoli, che hanno vietato il contatto umano e con la realtà, che hanno limitato la libertà di fare esperienze, di viaggiare, di cercare e di trovare in ogni luogo un po’ di quel sapere, di quella cultura, di quella vita di cui ognuno ha bisogno, la classe 3Ac della nostra scuola, desiderosa di riprovare il brivido dell’imparare senza alcun limite, con la voglia di riportare in vita la vera istruzione, quella basata sull’incontro con l’altro, l’unione, l’imparare insieme mettendo in pratica tutto ciò che si è studiato tra i banchi di scuola, il 23 Marzo è partita alla volta di Firenze.                                                                    Finalmente dopo due anni, gli alunni, accompagnati dai professori Michele Drudi e Daniele Moretti, che hanno deciso molto gentilmente di accompagnare i ragazzi, si sono ritrovati tutti insieme tra le vie della meravigliosa città d’arte. Contemplando dapprima le strade, i monumenti, le piazze della città protagonista degli studi letterari che i ragazzi stanno affrontando, con lo studio approfondito di alcuni autori fiorentini come Dante Alighieri, Francesco Petrarca e Giovanni Boccaccio, gli studenti hanno poi visitato la Galleria degli Uffizi, cercando sempre di mettere in atto le proprie competenze, cimentandosi in analisi libere di varie opere scultoree. La classe ha poi sostato ai Giardini di Boboli, un’altra meraviglia di Firenze, dove ha potuto semplicemente stare a contatto con la natura e respirare un po’ di libertà. Creando armonia tra la messa in atto delle competenze e lo stare bene l’uno con l’altro e con l’ambiente circostante, i ragazzi sono finalmente riusciti a rianimare la loro idea di scuola, che per troppo tempo a causa delle circostanze era stata loro negata.

Ultima modifica il 04-04-2022 da SIMONETTA BINI