Uscita a Verucchio e Pennabilli


Il giorno 20 novembre le classi prime del Liceo Classico, 1AC, 1BC, 1CC, si sono recate in visita al Museo Archeologico di Verucchio e al Museo del Calcolo Mateureka di Pennabilli.

Percorrendo le strade immerse nella natura dai colori incantati regalati dall’autunno, le classi sono arrivate a Verucchio, che nella prima Età del Ferro, IX – VII secolo a. C. – era un villaggio di fondamentale importanza grazie alla posizione strategica e di grande ricchezza per la lavorazione dell’ambra, la preziosa resina proveniente dal Mar Baltico. Nelle sale del meraviglioso museo tutto è stato una scoperta: gli elmi crestati, i gioielli e le spille in ambra, i tessuti, i troni, i tavoli a tre piedi, le cassette in legno, i vasi, oggetti spesso unici nel nostro paese, ritrovati in ottimo stato di conservazione dagli archeologi nelle tombe delle necropoli, poetica e struggente testimonianza di un passato lontano.

Nel pomeriggio i ragazzi hanno poi visitato il Museo del Calcolo, che consente di ripercorrere l’affascinante storia della matematica, dai primi semplici tentativi dei nostri antenati di numerare gli animali e gli oggetti per esigenze pratiche fino al primissimo computer, realizzato in Italia dall’industria Olivetti, e ai computer di qualche decennio fa, quando questi non erano ancora gli oggetti personali che tutti possediamo.

I Musei di due paesi dell’entroterra riminese hanno consentito quindi a tutti noi di viaggiare attraverso i secoli, approfondendo la storia dell’umanità e il cammino del suo ingegno. Un’uscita davvero emozionante.

 (Prof.ssa Anna Stella Marabini)

Ultima modifica il 27-10-2020 da STELLA RICCI