Genitori e DaD: colmare la distanza

Si sono conclusi gli incontri con i genitori sul tema: "Genitori e DaD: colmare la distanza". Sulla base delle adesioni pervenute, sono stati formati piccoli gruppi, perché l'intento era non di fare una lezione cattedratica, ma di accogliere domande e tentare una risposta.
L'interesse manifestato ci ha fatto comprendere che la pandemia ha davvero posto interrogativi che sono andati oltre le abitudini e le relazioni "consuete", anche in famiglia (se si può parlare di consueto nelle relazioni, che sono sempre in divenire): vengono richiesti strumenti di lettura più approfonditi per affrontare il quotidiano e il rapporto con la scuola e lo studio e bisogna avere più attenzioni, o attenzioni diverse rispetto al passato.
L'uso degli strumenti tecnologici ha preso il sopravvento, rispetto ad altre modalità aggregative, come lo sport o il ritrovarsi in gruppi e associazioni, e questo ha comportato una serie di conseguenze, anche a seconda della sensibilità personale (c'è chi si è chiuso e appare sfiduciato, chi è insofferente e manifesta apertamente il suo disagio).
La serenità con cui l'adulto affronta l'imprevisto, anche se di lunga durata, come questo, è importantissima per l'adolescente, che si rispecchia nei comportamenti di chi lo accompagna nella crescita.
Ringraziamo il prof. Smeraldi per il fondamentale contributo.

Ultima modifica il 01-03-2021 da STELLA RICCI