Verso il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile


Il PUMS 2017-2030 rappresenta uno strumento di pianificazione della mobilità sostenibile a lungo periodo, che si prefigge di migliorare le qualità dell’accessibilità, mobilità, sostenibilità e vita nel territorio di Cesena. 
L’Amministrazione Comunale, nella persona dell’Assessore alla Sostenibilità Ambientale Francesca Lucchi, ha invitato ad un momento di ascolto e dialogo gli studenti delle scuole superiori, intesi come i principali destinatari delle azioni e progetti del piano in costruzione. 
Hanno accolto l’invito quattro studenti del nostro liceo, insieme alla prof.ssa Bianca Maria Manuzzi.

Questo il loro racconto.

 

In data 5 ottobre una delegazione di studenti del liceo ha partecipato al progetto #cambiamomarcia, promosso dal comune di Cesena, con l’obiettivo di favorire nei cittadini scelte di mobilità sostenibile, individuali e collettive, a partire dai cambiamenti di abitudini quotidiane.

Si è svolto dunque un laboratorio interattivo su piattaforma rivolto agli studenti delle scuole superiori. In un primo momento è stato presentato il piano urbano di mobilità sostenibile, di durata decennale: un insieme di interventi e progetti che mettono al centro il cambiamento di abitudini negli spostamenti in città, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita e della salute delle persone, le aree urbane e l’ambiente. All’interno della piattaforma, alternando momenti di incontro a gruppi e in plenaria, abbiamo avuto la possibilità di confrontarci e proporre idee personali.

Dal dibattito, articolato nelle 3 macroaree, criticità e problematiche, esigenze e desiderata, sono emerse alcune proposte. Queste le più significative: la necessità di poter spostarsi in sicurezza con mezzi sostenibili, adibendo carreggiate a piste ciclabili anche a discapito della circolazione delle automobili; realizzare zone a traffico limitato promiscue alle scuole; riservare parcheggi ad auto elettriche così da incentivarne l’acquisto; lezioni outdoor sin da bambini e organizzazione di eventi di sensibilità ambientale; abbassare i costi per il trasporto di studenti (l’assessore ha informato che dall’anno prossimo i trasporti su autobus per studenti fino ai 19 anni di età saranno gratuiti).

È stata un’esperienza utile e proficua che ci ha permesso di esprimere le nostre opinioni ed esternare le nostre esigenze, confrontandole con quelle di altri ragazzi ed esperti. Attraverso il dialogo con le istituzioni abbiamo compreso ciò che è possibile realizzare nel concreto e abbiamo avuto la possibilità di delineare quello che sarà il futuro della mobilità cesenate. Riteniamo particolarmente significativo il fatto che il comune di Cesena abbia deciso di coinvolgere noi giovani nel progetto, partendo proprio dalle nostre idee e dalle problematicità nei confronti dell’attuale situazione della mobilità cesenate, per elaborare insieme un sistema più efficiente nell’interesse dell'ambiente e delle generazioni future. 

Maria Goncalves, Giacomo Negroni, Chiara Sintoni

Ultima modifica il 16-11-2020 da STELLA RICCI