Giorgio Scianna incontra i nostri alunni


Se c'è una caratteristica, insieme umana e narrativa, che può spiegare perché un incontro con Giorgio Scianna diventa sempre occasione di riflessione autentica, capace di suscitare domande ulteriori, è senza dubbio la sua capacità di abitare il punto dei vista dei giovani che si affacciano alla vita, di comprenderne desideri e fragilità, di sentirli in fondo "fratelli" nella comune ricerca di un senso.
Ecco allora che smontare un congegno romanzesco può aiutare a indagare i temi dell'assenza e della bellezza o, al contrario, interrogarsi sulle dinamiche dei gruppi giovanili permette di discutere sull'efficacia degli snodi della trama.
Un gioco di specchi, quello avvenuto giovedì 21 novembre 2019 in Aula Magna con l'autore del libro La regola dei pesci, in cui forma e contenuto sono rimasti sempre in equilibrio, ma al cui centro abbiamo ritrovato la linea d'ombra di ciascuno di noi.

(Prof. Stefano Maldini)

Ultima modifica il 27-10-2020 da