Un incontro prezioso tra scienza e storia

Il 2 febbraio 2021 le classi 3Bc e 5Bc, sotto la supervisione della prof. Roberta Ioli, hanno assisto ad una videoconferenza del prof. Marco Garavelli, docente di chimica all’Università di Bologna.  

Il nucleo degli argomenti trattati si è sviluppato intorno agli studi dell’ultimo secolo riguardo l’RNA messaggero, in particolare applicati alla vaccinazione. Il professore ci ha condotti con parole accessibili all’interno di una narrazione storica, scientifica ma anche profondamente umana, per poi terminare l’incontro con un dialogo aperto alle domande degli studenti su vari temi: dall’attuale pandemia all’importanza di un’efficace educazione all’informazione, dal ruolo della scienza oggi al valore della fiducia e della perseveranza per il raggiungimento di tutti gli obiettivi.

(Alida Mancini, 3Bc)

Abbiamo avuto un’opportunità unica: assistere ad una lezione del professor Marco Garavelli, che ci ha spiegato come funziona il nuovo vaccino sviluppato sia da Moderna sia da Pfizer contro il Covid-19. Ripercorrendo la storia della ricerca sull’RNA che viene utilizzato nel vaccino, il prof. Garavelli ci ha parlato degli incredibili scienziati che hanno dedicato la loro vita a questa ricerca, a partire da Katalin Karikò. L’incontro, infatti, non si è solo focalizzato sul vaccino, ma ha affrontato anche temi molto attuali quali il ruolo delle donne negli STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica), le colossali case farmaceutiche e la diffidenza da parte di gran parte della popolazione nei confronti della scienza. Il prof. Garavelli è stato inoltre estremamente disponibile, rispondendo a tutti i dubbi e alle domande dei ragazzi. Incontri come questo non sono frequenti all’interno di un liceo classico, dove si tende a privilegiare approfondimenti in campo umanistico, ma l’efficacia di questa lezione mostra come essi siano di estrema importanza.

(Sofia del Pero, 5Bc)

conferenza garavelli 2

conferenza garavelli 1

Ultima modifica il 15-02-2021 da STELLA RICCI